Aurora, l’Hotel nello Spazio

Rappresentazione digitale di Aurora, il primo Hotel spaziale

Orion Span con il suo hotel di lusso Aurora ci vuole portare nello spazio.

Quando si parla di spazio la prima cosa che ci viene in mente è la stazione spaziale con dentro degli astronauti che fluttuano a gravità zero da una parte all’altra. L’esperienza che questa start up californiana vuole dare ai suoi clienti a partire dal 2022 è molto simile, ma ha anche qualche comfort in più.

L’Hotel

Aurora non è certo un hotel convenzionale, si tratta infatti di una piccola stazione che orbiterà a 320 chilometri dalla terra. Sarà lungo 10 metri e permetterà a quattro persone di viverci per 12 giorni. Giorni in cui ogni 90 minuti si farà un giro completo della terra, potendo così vedere 16 albe e tramonti ogni 24 ore. Altro che jet lag! Insieme agli ospiti ci saranno due astronauti professionisti che si occuperanno della gestione della stazione e del lato tecnico.

Quanto costa il biglietto?

A questa domanda il sogno di un soggiorno nello spazio di molti andrà in fumo, il “biglietto” costerà infatti 9 milioni e mezzo di dollari. Cifra davvero notevole non trovate?

Questa somma stratosferica è giustificata da ciò che copre, ovvero un addestramento da astronauta di tre mesi per prepararsi alle condizioni dello spazio, il viaggio di andata, i 12 giorni di soggiorno in cui gli ospiti sperimenteranno la gravità zero, coltiveranno piante per scopi scientifici, potranno tenersi sempre in contatto sulla terra, e ultimo ma non per importanza, il viaggio di ritorno.

Ma non disperiamoci, questo è solo il primo hotel spaziale e il trend si svilupperà sicuramente in futuro, abbassando i costi e allargando l’esperienza a più persone. Per Orion Span si tratta infatti dell’inizio del loro progetto. Il loro obbiettivo è quello di far crescere l’Aurora come una città sulla tera. Chissà, magari dovremo andare a trovare i nostri figli nello spazio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: