Garden Therapy – Il verde che da energia, alza l’autostima e fa bene all’umore

La Garden Therapy, come si sa e ormai è stato anche scientificamente provato, funziona! Gli effetti positivi che dona sono tanti, tra cui anche l'aumento dell'autostima, una cura contro lo stress e un notevole miglioramento delle interazioni sociali. Sorprendente, no? Ora però scopriamo di cosa si tratta e dove, in Italia, è possibile seguire questi percorsi.

Di cosa si tratta?

Benjamin Rush (nel 1778) seppe individuare gli effetti curativi della coltivazione della terra sui pazienti affetti da disturbi mentali. Medesima terapia che, venne utilizzata anche per donare sollievo ai reduci di guerra.

Ma di cosa si tratta esattamente? Altro non è che il prendersi cura i uno spazio verde o semplicemente passarvi alcune ore. Si è dimostrato infatti, che, coltivare un semplice orto o curare il giardino garantisce di apprendere nuove tecniche utili sul piano lavorativo, libera la mente dai pensieri negativi e preoccupazioni, stimola la capacità di lavorare in squadra e dona una generale sensazione di relax e di benessere.

Dove trovarli in Italia?

  1. Parco Storico Seghetti Panichi, Castel di Lama - "è un giardino di impianto paesaggistico romantico; un luogo carico di fascino e atmosfera; un luogo segreto e intimo in cui la natura esplode in ogni stagione regalando un impatto straordinario ai suoi visitatori"
  2. Le Stanze in Fiore, Canalicchio - "un giardino accogliente articolato in stanze concatenate, dall’effetto naturale e privo di geometrie, un percorso sensoriale che si svela poco alla volta, che ha come filo conduttore i colori e i profumi di rampicanti e arbusti da fiore ed il rumore ritmico dell’acqua."
  3. Oasi Zegna, Piatto - " foreste di faggi, abeti, pini, betulle e una vista mozzafiato alle montagne della Val Sesia. Qui ci si può dedicare anche al Forest Bathing"
  4. Mati 1909, Pistoia - "sarà possibile vivere un’esperienza sensoriale unica, conoscere i segreti della coltivazione dei vivai, la bellezza e il fascino dei giardini dimostrativi (dal formale al tecnologico, dal terapeutico al sostenibile), l’originalità degli orti che con i loro prodotti arricchiscono la tavola e l’autenticità dei sapori del ristorante agrituristico Toscana Fair "

Che ne pensate di questi percorsi ricreativi? Ne conoscete altri?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: